HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Tagli a mensa scolastica e asili nido: ricadute occupazionali

13/04/2021

La decisione del Consiglio Comunale di Matera che dispone un taglio importante alle risorse destinate ai servizi di mensa scolastica ed asili nido consegna una prospettiva di involuzione culturale per la città, in controtendenza rispetto alle dinamiche che stanno caratterizzando la crescita e lo sviluppo della società italiana.
Anziché lavorare per far diventare universale un servizio che è ancora colpevolmente a domanda individuale, si riduce la capacità ricettiva degli asili nido e si comprime ulteriormente la durata del servizio di mensa, che da sempre prende avvio più tardi (in genere in ottobre) rispetto alla data di apertura dell’anno scolastico e termina prima (in genere, in maggio) rispetto alla sua chiusura.
A parte le svariate riflessioni sulle motivazioni che hanno determinato l’assise comunale a prendere questa decisione e sulla idea inquietante di società che traspare dalle dichiarazioni del consigliere che ha presentato l’emendamento, in cui le donne devono stare a casa a curare bambini e mariti, sfugge un fatto inequivocabile ed oggettivo: la riduzione delle risorse determinerà una riduzione di posti di lavoro (occupati prevalentemente da donne) sia nella mensa scolastica che negli asili nido.
Prescindere dall’analisi degli effetti e delle conseguenze di così importanti decisioni, certifica la superficialità con la quale gli amministratori locali affrontano i problemi della città.
Il servizio mensa, su istanza della FILCAMS, è sotto osservazione dell’Ispettorato del Lavoro di Matera a causa del mancato riconoscimento da parte dell’Azienda appaltatrice delle ore di lavoro effettivamente prestate dalle addette e di tale vertenza l’Amministrazione è perfettamente a conoscenza.
Una riduzione delle risorse destinate al servizio per il prossimo anno scolastico aumenterà le criticità già presenti sull’appalto e la precarietà di queste lavoratrici, tutte assunte con contratti in regime di part time ciclico e sospensione della retribuzione nel periodo giugno – ottobre.
A pagare le conseguenze di questa scelta saranno oltre che le mamme materane, i bambini e le bambine, anche le addette, che peraltro hanno già pagato un caro prezzo a causa delle ripetute sospensioni della didattica a distanza.
Di tutto questo il Sindaco, la Giunta e il Consiglio Comunale sono consapevoli?
Quali risposte daranno a chi perderà il posto di lavoro?

MARCELLA CONESE
SEGRETARIA FILCAMS CGIL MATERA



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
25/01/2022 - 'MITE, no perforazione pozzo Gorgoglione 3 e riconosce pericolosità sul futuro trattamento reflui sul Sauro'

MITE boccia la perforazione del pozzo Gorgoglione 3 e riconosce la pericolosità sul futuro trattamento dei reflui petroliferi radioattivi sul torrente Sauro-diga di Senise. Di seguito la nota inviata da Mediterraneo No Triv, No Scorie Trisaia e Cova Contro.

Mentre i...-->continua

25/01/2022 - Merra annuncia 7,7 milioni di euro per interventi dissesto idrogeologicol

“Senza la lungimiranza e la fermezza della politica le risorse sbloccate da questo governo regionale rischiano di arenarsi sullo scoglio dell’attuazione. La politica deve iniziare ad alzare la testa e allungare lo sguardo, se si vogliono raggiungere obiettivi ...-->continua

25/01/2022 - Maratea, circolo Pd: il documento conclusivo dell'assemblea dei soci

L'assemblea degli iscritti al Circolo PD di Maratea, riunita in data 22 gennaio 2022 presso Villa Tarantini, in apertura di riunione ha ricordato con un minuto di silenzio la recente scomparsa del Senatore Romualdo Coviello e del Presidente del Parlamento Euro...-->continua

25/01/2022 - Braia: TAR boccia il Governo di centrodestra su RSA Villa Anna di Matera

“Così come il Consiglio di Stato aveva bocciato la Regione sulla questione CUP. Dopo questa nuova bocciatura al TAR, Bardi, Leone e il Dipartimento Salute procedano immediatamente con il riconoscimento dell’accreditamento della Residenza per anziani Villa Anna...-->continua

24/01/2022 - Bollette acqua, bando Egrib per contributi a famiglie disagiate

Sul sito web dell’Ente di Governo per i Rifiuti e le Risorse Idriche di Basilicata (https://www.egrib.it/bonus-idrico-integrativo-avviso-pubblico/), è stato pubblicato il nuovo Bando “rivolto ai nuclei familiari che versano in condizioni di disagio economico p...-->continua

24/01/2022 - Bando 6.1 anno 2018, finanziati 86 progetti con 5,8 milioni di euro

“Con uno stanziamento di 5,8 milioni di euro, derivanti da economie di spesa delle misure attivate dal PSR Basilicata nel periodo 2014-2020, sono state finanziate 86 iniziative che prevedono l’insediamento di imprese agricole condotte da giovani”. Ad annunciar...-->continua

23/01/2022 - Imprese: Cupparo, saldo attivo 2021

“I dati sulla creazione di nuove imprese nel 2021 diffusi ieri da Unioncamere che registrano in Basilicata un saldo attivo di 714 imprese tra nuove iscrizioni (2.774) e cessazioni (2.060) sono incoraggianti anche se siamo ancora lontani dai valori precedenti a...-->continua

















WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo