HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Tagli a mensa scolastica e asili nido: ricadute occupazionali

13/04/2021

La decisione del Consiglio Comunale di Matera che dispone un taglio importante alle risorse destinate ai servizi di mensa scolastica ed asili nido consegna una prospettiva di involuzione culturale per la città, in controtendenza rispetto alle dinamiche che stanno caratterizzando la crescita e lo sviluppo della società italiana.
Anziché lavorare per far diventare universale un servizio che è ancora colpevolmente a domanda individuale, si riduce la capacità ricettiva degli asili nido e si comprime ulteriormente la durata del servizio di mensa, che da sempre prende avvio più tardi (in genere in ottobre) rispetto alla data di apertura dell’anno scolastico e termina prima (in genere, in maggio) rispetto alla sua chiusura.
A parte le svariate riflessioni sulle motivazioni che hanno determinato l’assise comunale a prendere questa decisione e sulla idea inquietante di società che traspare dalle dichiarazioni del consigliere che ha presentato l’emendamento, in cui le donne devono stare a casa a curare bambini e mariti, sfugge un fatto inequivocabile ed oggettivo: la riduzione delle risorse determinerà una riduzione di posti di lavoro (occupati prevalentemente da donne) sia nella mensa scolastica che negli asili nido.
Prescindere dall’analisi degli effetti e delle conseguenze di così importanti decisioni, certifica la superficialità con la quale gli amministratori locali affrontano i problemi della città.
Il servizio mensa, su istanza della FILCAMS, è sotto osservazione dell’Ispettorato del Lavoro di Matera a causa del mancato riconoscimento da parte dell’Azienda appaltatrice delle ore di lavoro effettivamente prestate dalle addette e di tale vertenza l’Amministrazione è perfettamente a conoscenza.
Una riduzione delle risorse destinate al servizio per il prossimo anno scolastico aumenterà le criticità già presenti sull’appalto e la precarietà di queste lavoratrici, tutte assunte con contratti in regime di part time ciclico e sospensione della retribuzione nel periodo giugno – ottobre.
A pagare le conseguenze di questa scelta saranno oltre che le mamme materane, i bambini e le bambine, anche le addette, che peraltro hanno già pagato un caro prezzo a causa delle ripetute sospensioni della didattica a distanza.
Di tutto questo il Sindaco, la Giunta e il Consiglio Comunale sono consapevoli?
Quali risposte daranno a chi perderà il posto di lavoro?

MARCELLA CONESE
SEGRETARIA FILCAMS CGIL MATERA



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
30/06/2022 - Bardi in visita alla pista Mattei di Pisticci

Accompagnato dal consigliere regionale Pasquale Cariello e dall’amministratore unico del Consorzio di sviluppo industriale di Matera, Rocco Fuina, il presidente Bardi ha voluto fare un sopralluogo di persona presso la pista “Enrico Mattei” di Pisticci.

“Ringrazio il...-->continua

29/06/2022 - Gemma (IpF): chi inquina deve pagare, stop fondi carburanti fossili

L'eurodeputata del Sud e della Basilicata Chiara Gemma durante l’ultima seduta

della commissione per lo Sviluppo regionale del Parlamento europeo, ha svolto un intervento sull’inquinamento ambientale, sui carburanti fossili e sulle discariche abusive,...-->continua

29/06/2022 - Cifarelli (PD) su platee ex RMI e TIS

L’aumento dei prezzi dei generi di prima necessità e l’aumento consistente dei costi delle bollette energetiche stanno determinando un significativo aumento delle disuguaglianze e facendo precipitare nel baratro della povertà molte famiglie. In questo contesto...-->continua

28/06/2022 - Risoluzione Parità di genere, la soddisfazione di Perrettii

La Commissione Regionale Pari Opportunità esprime grande soddisfazione per l’incontro svoltosi questa mattina con il Consiglio regionale sul tema della parità di genere. Il dibattito è proseguito nel corso dei lavori dell’Assemblea regionale e ha portato alla ...-->continua

28/06/2022 - Commissione Consiliare chiede intervento del Prefetto su frane della SP 13

La Commisione Consiliare Provinciale "Viabilità", riunitasi questa mattina sotto la Presidenza di Rocco Pappalardo, ha deciso di chiedere ufficialmente al Prefetto di Potenza, di convocare urgentemente un incontro per affrontare la questione relativa all'inter...-->continua

28/06/2022 - Cupparo: Eni per la nostra regione non è mai stato un problema ma una risorsa

“La disponibilità dell’a.d. Eni, Claudio Descalzi, espressa a Matera alla Festa di Avvenire, ad un rinnovato confronto con la Regione, le comunità locali, i sindaci, i vescovi, i sindacati, le associazioni imprenditoriali, tutte  le parti sociali, testimonia l...-->continua

28/06/2022 - Pd, Labollita: ''nessun diritto è al sicuro per sempre''

In Italia, nonostante l’aborto sia un diritto riconosciuto dalla legge, il pieno accesso all’interruzione volontaria di gravidanza resta, però, ancora da garantire. Negli ultimi anni, infatti, è sempre più alta la quota di obiettori di coscienza tra ginecologi...-->continua















WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo