HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Meteo. Domenica da 30 gradi, poi da martedì cambia tutto

14/04/2024



Domenica, con temperature quasi da record per aprile, l’ondata di caldo quasi estivo che sta interessando tutta Italia porterà temperature sopra i 30 gradi in diverse parti del territorio nazionale, incluso il territorio lucano. Tuttavia, il caldo non durerà a lungo, poiché secondo i nuovi modelli climatici, a partire da martedì 16 cambierà la circolazione atmosferica, portando una fase più instabile con temperature che si abbasseranno anche di 10 gradi. Questo porterà nevicate anche sull’Appennino centrale.
In Basilicata, passeremo dai 30 gradi di massima dell’area metapontina, parte del Vulture Melfese e Senisese, ad un forte calo delle temperature previsto già dalla serata di martedì 16. L’instabilità atmosferica ci accompagnerà per più di una settimana, con piogge previste nel Lagonegrese a partire dalla tarda mattinata di mercoledì. Il maltempo interesserà anche altre parti del territorio. Le temperature minime in alcune zone tendenzialmente scenderanno anche intorno ai 4/5 gradi.




ALTRE NEWS

CRONACA

21/05/2024 - Escursionista Soccorsa sul Monte Pollino: intervento del Soccorso Alpino
21/05/2024 - Polizia: controllo cantieri sul raccordo autostradale 05
21/05/2024 - Basilicata: 21 milioni per le PMI, pubblicato sul BUR l’avviso pubblico
21/05/2024 - Agenzia delle Entrate di Lagonegro: interrogazione per scongiurare la chiusura

SPORT

21/05/2024 - Arriva la 10^ Marathon Bosco Difesa Grande a Gravina
19/05/2024 - Lega Pro. Il Potenza pareggia la gara di ritorno contro il Monterosi e si salva
19/05/2024 - Ciclismo: POGACAR sempre più in rosa. Pozzovivo ancora in corsa per la Top 10 della classifica generale
19/05/2024 - Coppa Lan, Domenico Acerenza primo a Piombino

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo